Equilibri dinamici - allenamento al cambiamento consapevole


PERCHE' NON CAMBI MAI?

Il cambiamento è un processo continuo e inarrestabile che accompagna l’uomo durante il suo percorso di vita; egli infatti, da quando...

 

Leggi l'articolo





IL RAPPORTO MEDICO PAZIENTE

Per molti anni il rapporto medico-paziente, soprattutto nella cultura occidentale, è

stato probabilmente viziato da un’errata interpretazione etimologica: non già

“persona che soffre”, ma piuttosto “soggetto dotato di tanta pazienza”…

 

Leggi l'articolo





AUTISMO DIGITALE

 

Tra fordismo e postfordismo, tra pesantezza e leggerezza (o liquidità), tra “hard” e “soft”, hold e new economy: la tensione tra vecchio e moderno (o postmoderno) si gioca tra coppie oppositive come queste, tra termini (portatori di valori) interdefiniti e contrari.
Sofficità e volatilità impregnerebbero il moderno, l’attualità del nostro vivere agire conoscere essere in relazione, un’attualità priva delle solidità e delle sicurezze di un tempo: dalla famiglia alle relazioni sociali, dal lavoro all’economia.
Un tempo, le relazioni tra le persone erano prevalentemente dirette, calde e poco mediate, e le distanze erano brevi e autentiche.(...)

Leggi l'articolo





UN'INTELLIGENZA... PER OGNI OCCASIONE

Intelligenza è un termine ampiamente usato nel linguaggio corrente non solo degli addetti ai lavori ma anche dalle persone comuni, anche se né per gli uni né per gli altri vi è un significato unanimemente condiviso.

“La dote di chi è intelligente” recita un famoso Dizionario Fondamentale della Lingua Italiana, precisando alla relativa voce che intelligente è chi “ha la capacità di comprendere e di organizzare conseguentemente il proprio comportamento sia nel campo delle idee sia nel campo dell’attività pratica”: già in una semplice definizione da vocabolario emerge una caratteristica riconosciuta da molti, quella di una qualità pregevole che si riceve “in regalo” dalla Natura…ma è proprio sempre e soltanto così? (...)

 

Leggi l'articolo





LO SVILUPPO PSICO-AFFETTIVO DEL BAMBINO

Sono le caratteristiche che assume il legame affettivo con i genitori a far sviluppare nel bambino la capacità di regolare le emozioni,cioè la capacità di esibire ed esprimere in certi contesti un’emozione piuttosto che un’altra. Le emozioni sono influenzate dal modo in cui il bambino valuta situazioni specifiche, vale a dire dal significato che attribuiscono loro. A sostenere certe emozioni, per esempio, sono le previsioni più o meno consapevoli del piccolo sulle probabili risposte dell’adulto. E’ proprio questa dimensione sociale ed affettiva dell’emozione che porta allo strutturarsi di personalità diverse.

La teoria della differenziazione prevede che alla nascita sia possibile rintracciare nel piccolo solo uno stato emotivo indifferenziato, che evolve progressivamente in emozioni sempre più differenziate.(...)

Leggi l'articolo




Pag. 1 di 4 - Risultati: 19
1 - 2 - 3 - 4 - Successiva »
Leggi tutti »

Indice del forum »
Allegro ma non troppo
La Prima Legge Fondamentale della stupidità umana asserisce senza ambiguità di sorta che:
Sempre ed inevitabilmente ognuno di noi sottovaluta il numero degli individui stupidi in circolazione.

Carlo M. Cipolla (il Mulino)
Tutti i libri »

> American Journal of Psychology
> American Journal of Sociology
> Choice
> Coach Federation
> Coachville
> IAC
> Mente e Cervello

> FIDAS
> Briciole di pane - il sito

> Briciole di pane

 

 

indice/immagini_box/manitese

VAI AL SITO DI "MANI TESE"

 

indice/immagini_box/share1

indice/immagini_box/share2

One world one people one life

(clicca qui)

indice/immagini/post_immagini/telefonoazzurro

"Senza di te
Telefono Azzurro
non c'è"

indice/immagini/post_immagini/logosave

Italia Onlus

Aderisci alla campagna

"Riscriviamo il futuro"

 

indice/immagini/post_immagini/BANNERUNICEF

SOSTIENI LA CAMPAGNA

 

indice/immagini/post_immagini/amnesty

 

indice/immagini/post_immagini/caino

CLICCA QUI

 

Archivio articoli »

Giuseppe Zanghi

Corrado Canale

Galliano Cocco

Fabrizio Cipollini

Manuela Di Giovanni

Fabio Muzzupappa

Luciano Di Penta

© 2007 - 2017 Equilibri dinamici • credits: M1 - WEB AGENCY