Equilibri dinamici - allenamento al cambiamento consapevole


PERSONE O CORPI?

Chi di noi non ha sperimentato almeno una volta nella vita un senso di disagio, di smarrimento o, peggio, di rabbia e di frustrazione in un colloquio con un medico?  A volte ci siamo sentiti poco ascoltati, compresi, trattati con superficialità, di fronte ad un problema che, a prescindere dalla sua gravità, generava in noi apprensione ed inquietudine. Non credo ci sia una responsabilità diretta di quel particolare professionista. Credo invece che tali comportamenti siano in qualche modo da ricollegarsi alle scoperte scientifiche, le quali hanno portato a pensare che ad ogni malattia corrispondesse un preciso rimedio e quindi, trovata la causa,  ad associare al sintomo la cura e, di conseguenza, a colegare a determinati disturbi fisici, specifiche applicazioni terapeutiche, più o meno invasive. Nella stragrande maggioranza dei casi rimane fuori da questo ragionamento il riferimento al causa/effetto, oltre all’aspetto psichico della persona che si sente percepita come un oggetto che si è "rotto in qualche parte", trascurando la componente mentale ed emozionale. Di fatto, l’aspetto più profondo della malattia, ricollegabile alla parte più “invisibile” della persona,  è stato etichettato come di natura psicosomatica e , per tale motivo, di importanza trascurabile. Molte volte poi, abbiamo avuto modo di verificare come alcuni problemi di ordine emotivo generino sintomi fisici, come ad esempio cefalee, gastriti, coliti, ansia, insonnia e molti altri ancora. All’esatto opposto, i problemi di origine fisica possono ripercuotersi a livello mentale ed emozionale, come ad esempio il classico mal di schiena o un semplice raffreddore che provoca malumore. Corrado Canale, medico neurologo, che da alcuni anni sta approfondendo gli studi e le interconnessioni tra mente e corpo, soprattutto attraverso la PNEI-  psiconeuroendocrinoimmunologia-,  apre una nuova prospettiva nel campo dell’alleanza terapeutica tra medico e paziente, incentrata soprattutto sull’ascolto attivo, per dare alla medicina un modo per ripensarsi e, alle persone, maggiori opportunità di piena guarigione.

 

Leggi l'articolo di Corrado Canale



Leggi tutti »

Indice del forum »
Allegro ma non troppo
La Prima Legge Fondamentale della stupidità umana asserisce senza ambiguità di sorta che:
Sempre ed inevitabilmente ognuno di noi sottovaluta il numero degli individui stupidi in circolazione.

Carlo M. Cipolla (il Mulino)
Tutti i libri »

> American Journal of Psychology
> American Journal of Sociology
> Choice
> Coach Federation
> Coachville
> IAC
> Mente e Cervello

> FIDAS
> Briciole di pane - il sito

> Briciole di pane

 

 

indice/immagini_box/manitese

VAI AL SITO DI "MANI TESE"

 

indice/immagini_box/share1

indice/immagini_box/share2

One world one people one life

(clicca qui)

indice/immagini/post_immagini/telefonoazzurro

"Senza di te
Telefono Azzurro
non c'è"

indice/immagini/post_immagini/logosave

Italia Onlus

Aderisci alla campagna

"Riscriviamo il futuro"

 

indice/immagini/post_immagini/BANNERUNICEF

SOSTIENI LA CAMPAGNA

 

indice/immagini/post_immagini/amnesty

 

indice/immagini/post_immagini/caino

CLICCA QUI

 

Archivio articoli »

Giuseppe Zanghi

Corrado Canale

Galliano Cocco

Fabrizio Cipollini

Manuela Di Giovanni

Fabio Muzzupappa

Luciano Di Penta

© 2007 - 2018 Equilibri dinamici • credits: M1 - WEB AGENCY