Equilibri dinamici - allenamento al cambiamento consapevole


L'ALTRA FACCIA DELLA MEDAGLIA

indice/immagini/post_immagini/L_urlo

 

 

 

 

 

“Così, vagando costantemente ai limiti dell’incoscienza, subendo tutte le suggestioni, animata dalla violenza dei sentimenti tipici di chi non può fare appello a influenze razionali, sprovvista di spirito critico, la folla rivela tutta la sua straordinaria credulità. Per essa non esiste l’inverosimile, cosa della quale non dobbiamo mai dimenticarci se vogliamo comprendere con quale facilità si creano e si propagano le leggende e le voci più stravaganti”.

 

Gustave Le Bon

 

 

 

 

 

 

Allarme, allarme, allarme…

La borsa crolla, i consumi sono al minimo,  la recessione viene sbandierata dai mass media come la catastrofe del secolo.

AZIONI!

Ripianiamo le perdite! Ricapitalizziamo gli istituti bancari! Finanziamo, finanziamo, finanziamo!

“Abbiamo il dovere di sostenere l’economia” viene detto da più parti. Avanti con  il G20 , e non più il G8… Quando siamo alla frutta, invitiamo altri commensali al banchetto, tanto non c’è più nulla da spartire, se non la.. recessione.

Ma siamo sicuri che tutto quello che sta accadendo sia così disastroso?

Warren Buffet, uno che di investimenti se ne intende, essendo l’uomo divenuto più ricco degli Stati Uniti  grazie alle sue operazioni in borsa, sosteneva già qualche anno fa che la maggior parte dei titoli erano in media quotati 25 volte in più rispetto al loto valore reale. Asseriva inoltre che, nel medio termine, o il valore dei titoli sarebbe stato ridimensionato dal mercato, oppure quelle stesse aziende avrebbero dovuto modificare la loro dimensione in pochissimi anni, raddoppiando il loro fatturato. Com’era prevedibile, è stata la prima ipotesi a prevalere.

OPPORTUNITA’

Ecco dunque  che si prospetta all’orizzonte una magnifica opportunità per tutta l’umanità: l’entrata in crisi di moltissime organizzazioni,  produrrà come conseguenza la fuoriuscita dell’attuale classe dirigente, per fare posto ad una nuova generazione di imprenditori, manager e politici, con valori e capacità completamente differenti rispetto al passato. Ciò non credo avverrà rapidamente. Con tutta probabilità dovranno passare degli anni per avere un beneficio da questo cambiamento, forse anche una decina, ma il processo si è oramai innescato ed è in qualche modo irreversibile.

Nella quotidianità può essere utile per noi ricercare una differente manifestazione di Vita, che passa principalmente attraverso l’accettazione di  questa nuova sfida, che può essere vinta mediante il superamento di ciò che per molto tempo abbiamo voluto considerare verità assolute. Trovare la forza di modificare le nostre vecchie convinzioni rispetto ai normali “status”, costruendo un proprio stile di vita, non nel senso di azzerare le spese, ma ideando una modalità di consumo, più intelligente ed in qualche modo personale, completamente svincolata dagli stereotipi attuali. Iniziare a scegliere cosa acquistare in funzione di ciò che si sente; dall’abbigliamento alle auto, agli elettrodomestici, alle vacanze e via di seguito. Con tutta probabilità, ci riapproprieremo del nostro tempo libero, trasformando questa grande occasione in una ulteriore possibilità di sviluppo personale e da qui, porre le basi per un nuovo modo di percepire ciò che si possiede, in quanto autentico e non virtuale.

 



Leggi tutti »

Indice del forum »
Allegro ma non troppo
La Prima Legge Fondamentale della stupidità umana asserisce senza ambiguità di sorta che:
Sempre ed inevitabilmente ognuno di noi sottovaluta il numero degli individui stupidi in circolazione.

Carlo M. Cipolla (il Mulino)
Tutti i libri »

> American Journal of Psychology
> American Journal of Sociology
> Choice
> Coach Federation
> Coachville
> IAC
> Mente e Cervello

> FIDAS
> Briciole di pane - il sito

> Briciole di pane

 

 

indice/immagini_box/manitese

VAI AL SITO DI "MANI TESE"

 

indice/immagini_box/share1

indice/immagini_box/share2

One world one people one life

(clicca qui)

indice/immagini/post_immagini/telefonoazzurro

"Senza di te
Telefono Azzurro
non c'è"

indice/immagini/post_immagini/logosave

Italia Onlus

Aderisci alla campagna

"Riscriviamo il futuro"

 

indice/immagini/post_immagini/BANNERUNICEF

SOSTIENI LA CAMPAGNA

 

indice/immagini/post_immagini/amnesty

 

indice/immagini/post_immagini/caino

CLICCA QUI

 

Archivio articoli »

Giuseppe Zanghi

Corrado Canale

Galliano Cocco

Fabrizio Cipollini

Manuela Di Giovanni

Fabio Muzzupappa

Luciano Di Penta

© 2007 - 2018 Equilibri dinamici • credits: M1 - WEB AGENCY