Equilibri dinamici - allenamento al cambiamento consapevole


COMMENTO

 

Pubblico con piacere il commento di Riccardo al mio post precedente. Mi è piaciuta la leggerezza e l'originalità che ha utilizzato nell'esprimere il suo stato d'animo, che ho sentito a me molto vicino.

 

 

Imparare

 

Jamal e' un ragazzo del bangladesh, vive a Roma, da anni vende rose in giro per i locali del centro.

 

E' arrivato in Italia da ragazzo, oggi ha famiglia in Bangladesh: moglie e 2 figli. Ogni mese invia loro dei soldi. Una sola volta all'anno ritorna in patria, a riabbracciarli. Qui a Roma lui vive in casa con altri ragazzi suoi connazionali.

 

Jamal non e' il classico "rosaro": si ricorda di te dopo tre anni, ti racconta per filo e per segno scenette vissute insieme anni prima nei vari locali alla moda ,"dai cabo, oggi devi dare qualcosa, l'ultima volta a piazza del popolo non ci avevi una lira!!!!” Era vero, l'ultima volta non avevo le monete! Negli anni ha imparato frasi che pronuncia a modo suo, "non fare il pursciaro, marchisciano""dai cabo, non sciò una lira!!!". Il tutto sempre con il sorriso sulle labbra di chi vive le persone, le osserva, ci ride sopra, ride anche di se stesso (non sciò una lira). Immediatamente il mio pensiero va agli  sportivi stranieri che qui in Italia sono ricoperti d'oro e girano con l'interprete, oppure a quel barista che dopo mesi non sa ancora come ti piace il caffè o alla commessa del negozio sotto il tuo ufficio che, dopo infiniti saluti, non hai ancora visto sorridere. Ma il pensiero va anche a me, triste e sconsolato per le piccole contrarietà (mi hanno spostato un appuntamento; mi hanno recapitato il decoder di sky e non funziona etc etc).

 

Ecco il dolce ed infantile sorriso di Jamal che gioca a vendere le rose, che di lunedì sera, con l'intero mazzo di rose ancora da vendere, sta 20 minuti a parlare con te ricordandosi perfettamente tutti i nomi dei tuoi amici con cui hai passato tante serate. Possibile che a Jamal, con la famiglia lontana migliaia di km, la vita arrida di più che a noi con il nostro decoder guasto?

 

Riccardo La Malfa



Leggi tutti »

Indice del forum »
Allegro ma non troppo
La Prima Legge Fondamentale della stupidità umana asserisce senza ambiguità di sorta che:
Sempre ed inevitabilmente ognuno di noi sottovaluta il numero degli individui stupidi in circolazione.

Carlo M. Cipolla (il Mulino)
Tutti i libri »

> American Journal of Psychology
> American Journal of Sociology
> Choice
> Coach Federation
> Coachville
> IAC
> Mente e Cervello

> FIDAS
> Briciole di pane - il sito

> Briciole di pane

 

 

indice/immagini_box/manitese

VAI AL SITO DI "MANI TESE"

 

indice/immagini_box/share1

indice/immagini_box/share2

One world one people one life

(clicca qui)

indice/immagini/post_immagini/telefonoazzurro

"Senza di te
Telefono Azzurro
non c'è"

indice/immagini/post_immagini/logosave

Italia Onlus

Aderisci alla campagna

"Riscriviamo il futuro"

 

indice/immagini/post_immagini/BANNERUNICEF

SOSTIENI LA CAMPAGNA

 

indice/immagini/post_immagini/amnesty

 

indice/immagini/post_immagini/caino

CLICCA QUI

 

Archivio articoli »

Giuseppe Zanghi

Corrado Canale

Galliano Cocco

Fabrizio Cipollini

Manuela Di Giovanni

Fabio Muzzupappa

Luciano Di Penta

© 2007 - 2018 Equilibri dinamici • credits: M1 - WEB AGENCY