Equilibri dinamici - allenamento al cambiamento consapevole


ASPETTANDO IL NATALE

Un post, profondo nella sua semplicità, scritto da una ragazza capace di farci riflettere sui giorni che stiamo vivendo, ricchi di contraddizioni, di consuetudini, a volte mal sopportate, ma che possono far emergere immagini che ciascuno di noi custodisce nella propria mente. Proprio accettando e non respingendo anche i ricordi dolorosi, potremo essere in grado di dare un senso positivo ai momenti vissuti.

 

 

Caro Babbo Natale,

chi ti scrive è una bimba di nome Mariangela che non è mai cresciuta, una bimba che qualche tempo fa credeva ancora nelle favole nelle quali tutti vivevano sempre felici e contenti; una bimba che si chiede come mai le abitudini e gli eventi cambiano, ma le emozioni e le sensazioni rimangono sempre quelle di qualche lustro fa.

Stasera quella bimba è andata a casa di una sua amichetta d'infanzia per giocare a carte, ma si è ritrovata seduta all'angolo del tavolo senza partecipare al gioco, intenta ad ascoltare un mucchio di parole confuse provenienti da ogni angolo della stanza. In quel momento a tutto pensava tranne che al gioco. Pensava alla spensieratezza che non si è goduta in questi anni, a quell' atmosfera festosa che non ha mai vissuto a casa sua. “Chissà se un giorno tutto questo potrà mai arrivare”, pensa tra sé e sé.  Per un istante le lacrime hanno fatto capolino sul suo viso, e quella bambina le ha dovute nascondere facendo intendere che erano la conseguenza di un forte starnuto.

Sai Babbo Natale, fino ad oggi quella bimba ricorda una sola partita a tombola fatta a casa sua.... una tombolata fatta solo per far contente lei e sua sorella, tristi nel vedere le altre famiglie riunite numerose e gioiose al contrario della loro. Non conosce il motivo di così tanta freddezza nei  confronti del Natale.... Ricorda che tutti gli spiccioli suo nonno Luca li raccoglieva in un piatto di plastica ed ancora, che i numeri della tombola venivano coperti con le fave secche.... Le sembra ancora di vederlo il nonno, con il suo maglione vinaccio a collo alto, con delle grosse trecce sul davanti. E poi ricorda ancora la sua pelle liscia sbarbata e il profumo inconfondibile dell'acqua di colonia. Aveva sempre un sorriso contagioso, un sorriso e un’allegria che le mancano tanto.

La partita a carte a casa di Marika va avanti ma Mariangela, sempre più insofferente, decide di andare via. Tato e Marika si abbracciano, si baciano, e la piccola Mariangela ricomincia a viaggiare e pensa al suo ragazzo... Fa meno male pensare a lui che al nonno. Mariangela ora ha voglia di emozionarsi, di far battere il suo cuore, di fidarsi e sentirsi di appartenere a qualcuno capace di farlo senza desiderare altro. Questo sente ora. Mariangela è pronta, prende il suo piumino e scende le tre rampe di scale di granito, si chiude la porta alle spalle e attraversa la strada per andare a casa. In quei pochi attimi un altro uragano di emozioni.... Il profumo dell'asfalto bagnato, dei pini gocciolanti, il suono delle ruote delle auto nelle pozzanghere. Ecco di nuovo la realtà.

Sai cos'è la cosa bella? Ora la realtà non le fa paura...
Caro Babbo Natale, se davvero quest’anno ho fatto la “buona”, vorrei trovare  tanta forza per me e per coloro che mi vogliono bene; vorrei tanta gioia da condividere con gli altri e tanta serenità per  mamma e papà. Vedrai, troverai sotto le lucine e i nastri colorati dell’albero tanti bei ricordi di NONNO LUCA,  non portarli via per favore, anzi, lasciami la chiave per custodirli sempre nel mio cuore.


Con tanto affetto.
Mariangela.

 

 



Leggi tutti »

Indice del forum »
Allegro ma non troppo
La Prima Legge Fondamentale della stupidità umana asserisce senza ambiguità di sorta che:
Sempre ed inevitabilmente ognuno di noi sottovaluta il numero degli individui stupidi in circolazione.

Carlo M. Cipolla (il Mulino)
Tutti i libri »

> American Journal of Psychology
> American Journal of Sociology
> Choice
> Coach Federation
> Coachville
> IAC
> Mente e Cervello

> FIDAS
> Briciole di pane - il sito

> Briciole di pane

 

 

indice/immagini_box/manitese

VAI AL SITO DI "MANI TESE"

 

indice/immagini_box/share1

indice/immagini_box/share2

One world one people one life

(clicca qui)

indice/immagini/post_immagini/telefonoazzurro

"Senza di te
Telefono Azzurro
non c'è"

indice/immagini/post_immagini/logosave

Italia Onlus

Aderisci alla campagna

"Riscriviamo il futuro"

 

indice/immagini/post_immagini/BANNERUNICEF

SOSTIENI LA CAMPAGNA

 

indice/immagini/post_immagini/amnesty

 

indice/immagini/post_immagini/caino

CLICCA QUI

 

Archivio articoli »

Giuseppe Zanghi

Corrado Canale

Galliano Cocco

Fabrizio Cipollini

Manuela Di Giovanni

Fabio Muzzupappa

Luciano Di Penta

© 2007 - 2018 Equilibri dinamici • credits: M1 - WEB AGENCY