Equilibri dinamici - allenamento al cambiamento consapevole


QUALCHE ORA PER IL NUOVO

indice/immagini/post_immagini/2014Qualche ora e sarà il 'nuovo'. Speranze, sogni o semplici propositi si materializzano nella mente delle persone di ogni parte del globo, o quasi. Alla radice il desiderio di cambiamento, espresso nelle più disparate e poetiche forme augurali, di solito spedite tramite messaggi - a volte in modo totalmente impersonale utilizzando le rubriche di computer o smartphone - simili ai disegni  stampati sugli “underware”, nelle varie tonalità di rosso,  esposte nelle vetrine dei negozi più 'glamour'. Cambiare verso il meglio dunque, oltre quella soglia della porta temporale che azzererà il vecchio e accenderà speranze nuove.

Bello proiettarsi verso il futuro che però, almeno per ciò che penso, non assumerà significato evolutivo se non passando attraverso la riflessione su ciò che è stato, che abbiamo costruito e a volte distrutto, con le nostre azioni, le nostre scelte operate o, forse, attraverso le non scelte. Per qualcuno sono stati mesi carichi anche di dolore, per altri segnato perlopiù da successi e felicità. Nel silenzio tipico del pomeriggio di fine anno, mi fermo a riflettere sul tempo trascorso, il quale, che lo vogliamo o no, tutto muove e cambia, anche quando non riusciamo a mantenere la nostra direzione, i nostri intenti. Penso anche che dovremmo essere noi gli artefici del nostro essere, o la Vita cambierà noi nella sua eterna evoluzione, perché il mondo cambia sempre.

'Cambiano i Papi, cambiano gli stili delle chiese, cambiano i luoghi di gioco, le leggi, i sognatori ed i matti di turno. Cambiamo noi. Spesso il cambiamento è così lento da non accorgersene, da far viaggiare una basilica con il suo Papa eremita del medio evo al secolo presente, a volte è brusco, violento, senza preavviso, da lasciare attoniti e privi di fiato'. Stupendo questo pensiero letto in un libro donatomi da Enrico Cantalini da lui pubblicato in occasione di un evento drammatico come quello di una castrone naturale che lo ha visto triste e impotente spettatore.

Allora scambiamoci questi auguri con il cuore, che possa essere un anno di cambiamenti verso il meglio desiderato da ciascuno. Con o senza mutande rosse.

 

Buon Anno!



Leggi tutti »

Indice del forum »
Allegro ma non troppo
La Prima Legge Fondamentale della stupidità umana asserisce senza ambiguità di sorta che:
Sempre ed inevitabilmente ognuno di noi sottovaluta il numero degli individui stupidi in circolazione.

Carlo M. Cipolla (il Mulino)
Tutti i libri »

> American Journal of Psychology
> American Journal of Sociology
> Choice
> Coach Federation
> Coachville
> IAC
> Mente e Cervello

> FIDAS
> Briciole di pane - il sito

> Briciole di pane

 

 

indice/immagini_box/manitese

VAI AL SITO DI "MANI TESE"

 

indice/immagini_box/share1

indice/immagini_box/share2

One world one people one life

(clicca qui)

indice/immagini/post_immagini/telefonoazzurro

"Senza di te
Telefono Azzurro
non c'è"

indice/immagini/post_immagini/logosave

Italia Onlus

Aderisci alla campagna

"Riscriviamo il futuro"

 

indice/immagini/post_immagini/BANNERUNICEF

SOSTIENI LA CAMPAGNA

 

indice/immagini/post_immagini/amnesty

 

indice/immagini/post_immagini/caino

CLICCA QUI

 

Archivio articoli »

Giuseppe Zanghi

Corrado Canale

Galliano Cocco

Fabrizio Cipollini

Manuela Di Giovanni

Fabio Muzzupappa

Luciano Di Penta

© 2007 - 2017 Equilibri dinamici • credits: M1 - WEB AGENCY