Equilibri dinamici - allenamento al cambiamento consapevole


IN ASCOLTO
indice/immagini/post_immagini/mani

La costruzione del proprio “io” solidamente strutturato passa attraverso l’essere ascoltati e compresi profondamente, narrando se stessi ad un’altra persona che abbia la voglia e la forza di ascoltare. A ciò va aggiunta la capacità - sempre di chi ascolta - di valorizzare ciò che si accoglie, sospendendo ogni giudizio, andando verso l’altro con curiosa innocenza.

Per chi ascolta è una splendida occasione di comprendere se stessi, contattando quelle parti di sé meno note, sconosciute o trascurate, e farle vibrare assieme al racconto dell’altro.

Nella sostanza, quanto più impariamo ad empatizzare con gli altri, tanto più impariamo ad empatizzare con noi stessi, cioè con le nostre parti interne. “Questo è il modo più efficace per consolidare il proprio io, non inteso come istanza separativa, egocentrica, competitiva, ma come centro di coscienza e volontà”: sostiene lo psicologo, e trainer di PNL lo psicologo e trainer di PNL, Mauro Scardovelli, e così sentono tutti quelli che, per professione o per vocazione, pongono al centro del proprio essere l’ascolto.

Marina Emiliozzi è una collega che, nel sentire pienamente la sua professione di coach, vive in profonda empatia con gli altri.

E dal suo “sentire” ha creato una poesia sull’ascolto che sento a me molto vicina e che vorrei condividere con voi, dedicandola a tutti quelli che desiderano imparare ad ascoltare in modo pieno, sempre di più, giorno dopo giorno.

 

L’ASCOLTO

 

Ancora nell’acqua che scende leggera

 

Pulire

 

Ascolto me stessa che ti ascolta

 

Il vento solleva un filo

 

Nasce l’Ascolto

 

E’ musica

 

Accettare

 

e non negare

 

per trasformare

 

Saper giocare

 

Fertile caos

 

Silenzio

 

  

 

 

                                                                            Marina Emiliozzi

 



Leggi tutti »

Indice del forum »
Allegro ma non troppo
La Prima Legge Fondamentale della stupidità umana asserisce senza ambiguità di sorta che:
Sempre ed inevitabilmente ognuno di noi sottovaluta il numero degli individui stupidi in circolazione.

Carlo M. Cipolla (il Mulino)
Tutti i libri »

> American Journal of Psychology
> American Journal of Sociology
> Choice
> Coach Federation
> Coachville
> IAC
> Mente e Cervello

> FIDAS
> Briciole di pane - il sito

> Briciole di pane

 

 

indice/immagini_box/manitese

VAI AL SITO DI "MANI TESE"

 

indice/immagini_box/share1

indice/immagini_box/share2

One world one people one life

(clicca qui)

indice/immagini/post_immagini/telefonoazzurro

"Senza di te
Telefono Azzurro
non c'è"

indice/immagini/post_immagini/logosave

Italia Onlus

Aderisci alla campagna

"Riscriviamo il futuro"

 

indice/immagini/post_immagini/BANNERUNICEF

SOSTIENI LA CAMPAGNA

 

indice/immagini/post_immagini/amnesty

 

indice/immagini/post_immagini/caino

CLICCA QUI

 

Archivio articoli »

Giuseppe Zanghi

Corrado Canale

Galliano Cocco

Fabrizio Cipollini

Manuela Di Giovanni

Fabio Muzzupappa

Luciano Di Penta

© 2007 - 2018 Equilibri dinamici • credits: M1 - WEB AGENCY