Equilibri dinamici - allenamento al cambiamento consapevole


L'AMORE IN OGNI TEMPO
indice/immagini/post_immagini/boite

 

 

 

 

 

“Il coraggio è fare ciò che

è giusto.”

 

 

Confucio - Anacleta

 

 

 

 

 

 

 

René Magritte, Il vaso di Pandora, olio su tela, 1951

 

Qualche giorno fa sono stato a vedere il film “L'amore ai tempi del colera”, tratto dal magnifico e omonimo libro di Gabriel Garcia Marquez.

La storia è quella della giovane e bella Fermina Daza (Giovanna Mezzogiorno, nel film), figlia di un ricco mercante di muli, che fa subito infiammare il cuore di Florentino Ariza (Javier Bardem), impiegato della Compagnia Fluviale del Caribe e giovane poeta.

Quella di Florentino per Fermina è una vera e propria ossessione, ossessione che però non ha futuro  in quanto il padre di Ferminia ha pianificato per la figlia un matrimonio assai diverso, con il facoltoso medico Juvenal Urbino.

I due vengono dunque separati e così, anche se il destino del mite Florentino è quello di amare Fermina ("la fiamma dell'amore mi ha colpito e io brucio senza rimedio), quello di Fermina sarà – almeno apparentemente – di dimenticarlo per assecondare il volere paterno.

Florentino inanella una moltitudine di storie con altre donne cavalcando il fascino degli innamorati infelici, ma l'uomo dal cuore infranto non manca l'ultimo appuntamento possibile per riavere la sua donna. Dopo una lunga attesa, 51 anni 9 mesi e 4 giorni, alla morte del marito di Fermina, lui e Fermina, oramai ultrasettantenni, vivranno la loro passione d’amore, anche se la donna - ai primi dolci approcci del suo Fiorentino -  lo ammonisce dicendo:"Adesso no. Odoro di vecchia".

Al di là del giudizio sul film, peraltro brillantemente espresso dallo stesso Marquez nell’ articolo apparso su “Repubblica”,  mi viene da riflettere su come i pensieri si incrociano nelle diverse parti del mondo, quasi come se vi fosse una sola grande Regia.

Ricordo un passo del libro di Paolo Crepet Sull’Amore (Einaudi), in cui l’autore asserisce:Qualcuno può dire di avere avuto cento donne – tante donne, nessuna donna – come dicevano i vecchi. E’ impossibile che tutte siano state importanti. Forse quelle che contano davvero sono solo tre e probabilmente non sono state neppure le relazioni più durature.”

Modi diversi di vedere e forse di vivere l’amore, ma l’uno contiene l’altro. Voglio dire che non esiste un solo modo di intendere ciò che ci accade, perché il desiderare qualcosa contiene in sé la manifestazione dell’esatto opposto. Ma questo fa parte della ricerca dell’uomo che può scegliere di attendere più di 50 anni per conquistare il proprio sogno o di divorarlo in pochi giorni.

Anche in questo caso non esistono prescrizioni né tanto meno colpe: non esiste una strada corretta, ma un divenire in cui tutti siamo immersi ma ognuno con la propria peculiarità, la propria consapevolezza di ciò che si è e allo stesso tempo non si è, di ciò che si ama e che si desidera e del loro opposto: tutto merito della Vita che meravigliosamente diviene.

E non è certo una mera questione temporale.

 



Leggi tutti »

Indice del forum »
Allegro ma non troppo
La Prima Legge Fondamentale della stupidità umana asserisce senza ambiguità di sorta che:
Sempre ed inevitabilmente ognuno di noi sottovaluta il numero degli individui stupidi in circolazione.

Carlo M. Cipolla (il Mulino)
Tutti i libri »

> American Journal of Psychology
> American Journal of Sociology
> Choice
> Coach Federation
> Coachville
> IAC
> Mente e Cervello

> FIDAS
> Briciole di pane - il sito

> Briciole di pane

 

 

indice/immagini_box/manitese

VAI AL SITO DI "MANI TESE"

 

indice/immagini_box/share1

indice/immagini_box/share2

One world one people one life

(clicca qui)

indice/immagini/post_immagini/telefonoazzurro

"Senza di te
Telefono Azzurro
non c'è"

indice/immagini/post_immagini/logosave

Italia Onlus

Aderisci alla campagna

"Riscriviamo il futuro"

 

indice/immagini/post_immagini/BANNERUNICEF

SOSTIENI LA CAMPAGNA

 

indice/immagini/post_immagini/amnesty

 

indice/immagini/post_immagini/caino

CLICCA QUI

 

Archivio articoli »

Giuseppe Zanghi

Corrado Canale

Galliano Cocco

Fabrizio Cipollini

Manuela Di Giovanni

Fabio Muzzupappa

Luciano Di Penta

© 2007 - 2018 Equilibri dinamici • credits: M1 - WEB AGENCY