Equilibri dinamici - allenamento al cambiamento consapevole


UMANA DIREZIONE

 

“Nei caroselli della menzogna

Il cavallo rosso del tuo sorriso

Gira

Dritto ben piantato eccomi qua

Con la triste frusta della realtà

E non ho nulla da dire

Il tuo sorriso è tanto vero

Quanto le mie quattro verità.”

 

Il cavallo rosso – Jacques Prévert

 

indice/immagini/post_immagini/cascata

 

Sarà per l’abitudine alla confusione, all’orgia di parole che ci bombardano in ogni secondo, sarà per i continui attacchi dei nostri pensieri (preoccupazioni, congetture, giudizi) che oramai ci assalgono saturando ogni nostro spazio e impedendoci di  assaporare il senso delle nostre azioni. Sarà.

Intanto la frenesia ci sommerge e ci governa, le nostre azioni sono sempre più improntate all’impulsività, un’impulsività che produce un agire cieco e disordinato. Corriamo in senso fisico e rincorriamo i nostri obiettivi, che si modificano di giorno in giorno di ora in ora forse perché sono un riflesso della nostra confusione e della frenesia di arrivare da una qualche parte e di arrivare in tempo, o addirittura prima, prima di qualcun altro.

I gesti sono sempre più automatici, e noi ci facciamo condurre da loro così come dalle nostre abitudini in generale, che spesso non sono una semplice e sana forma di economia ma un modo di non sentire e non sentirci, di compensare la fatica che faremmo a metterci in ascolto di noi stessi.

Ogni informazione ogni stimolo che ci proviene dall’ambiente esterno viene soprascritto a quello precedente così che nulla rimane davvero. A parte un po’di angoscia, se tutto va bene.   

Ci troviamo così a muoverci continuamente ma… verso quale direzione?

Non certo verso una dimensione umana, nel senso più ampio di questo termine.

Eppure oggi si parla molto di umanità ma ho il sospetto che più se ne parla, più ci si allontana dal vero significato che questa parola contiene.

Anche le scienze umanistiche, che cercano di dare di questa parola una definizione più puntuale, finiscono con il concentrarsi per lo più sull’aspetto metafisico del termine, rinunciando a spiegare la “natura” dell’umanità e trincerandosi dietro l’assunto che l’uomo è un essere irrazionale. In realtà, la struttura del cervello umano è la stessa per tutti gli uomini, a prescindere da razza, colore, sesso o altre caratteristiche e, a ben riflettere, nei nostri cromosomi è ancora celato il dono straordinario dell’umanità che ci ha permesso di realizzare ciò che altre specie non sono state in grado di fare evolvendo: la civiltà della terra.

Proprio in questo momento storico, nel quale il caos sembra riuscire a prevalere sulla quiete umana, bisogna raccogliere le proprie forze e indirizzare il proprio pensiero verso la riscoperta autentica del senso di umanità. E, per iniziare, potrebbe essere di grande utilità creare dei piccoli spazi, anche di pochi secondi, tra un’occupazione ed un’altra, tra un pensiero ed un altro, tra una sensazione e l’altra; piccoli spazi nei quali semplicemente “sentire” il momento presente, senza giudicare, lasciandoci cullare da un respiro diverso, quieto e profondo, finalmente ritrovato in quel breve momento di “vuoto” temporale.

 

 

 



Leggi tutti »

Indice del forum »
Allegro ma non troppo
La Prima Legge Fondamentale della stupidità umana asserisce senza ambiguità di sorta che:
Sempre ed inevitabilmente ognuno di noi sottovaluta il numero degli individui stupidi in circolazione.

Carlo M. Cipolla (il Mulino)
Tutti i libri »

> American Journal of Psychology
> American Journal of Sociology
> Choice
> Coach Federation
> Coachville
> IAC
> Mente e Cervello

> FIDAS
> Briciole di pane - il sito

> Briciole di pane

 

 

indice/immagini_box/manitese

VAI AL SITO DI "MANI TESE"

 

indice/immagini_box/share1

indice/immagini_box/share2

One world one people one life

(clicca qui)

indice/immagini/post_immagini/telefonoazzurro

"Senza di te
Telefono Azzurro
non c'è"

indice/immagini/post_immagini/logosave

Italia Onlus

Aderisci alla campagna

"Riscriviamo il futuro"

 

indice/immagini/post_immagini/BANNERUNICEF

SOSTIENI LA CAMPAGNA

 

indice/immagini/post_immagini/amnesty

 

indice/immagini/post_immagini/caino

CLICCA QUI

 

Archivio articoli »

Giuseppe Zanghi

Corrado Canale

Galliano Cocco

Fabrizio Cipollini

Manuela Di Giovanni

Fabio Muzzupappa

Luciano Di Penta

© 2007 - 2018 Equilibri dinamici • credits: M1 - WEB AGENCY